Regolamento particolare

Dal 1° Maggio 2008 per pescare nelle acque del torrente Zambra, oltre alla licenza di pesca per le acque interne, è necessario munirsi di un apposito permesso gratuito con validità di una giornata. Ogni permesso per ritenersi valido deve contenere le seguenti informazioni: cognome , nome, codice fiscale, indirizzo, numero di prenotazione e data.
Il numero di prenotazione si ottiene collegandosi, previa registrazione, al sito www.lavallespd.org, o, recandosi direttamente a Calci, presso
il Bar Tabacchi “L’Emporio di Sandra” in Via Don Minzoni 7, Località Pontegrande, con orario di apertura che va dal lunedì alla domenica dalle ore 6.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 20.00.

Le prenotazioni possono essere effettuate entro le 12.30 del giorno in cui si intende effettuare la pescata.
Non può essere rilasciata una nuova prenotazione in data successiva a quella già prenotata, fintanto che questa non sia scaduta o disdetta. Il numero di prenotazione rilasciato deve essere riportato in uno dei moduli di permesso giornaliero disponibili presso il suddetto bar tabacchi o prodotto in automatico dalla procedura di prenotazione sul sito internet.
Nel momento in cui un capo catturato viene trattenuto, deve essere obbligatoriamente e immediatamente segnato sul modulo di prenotazione, in maniera indelebile.
Nel caso i capi catturati durante la giornata vengano depositati la segnatura sul modulo deve essere cerchiata o contraddistinta.
Il permesso completato con il numero dei capi catturati e la rispettiva taglia, dovrà essere depositato nelle apposite cassette presso le bacheche.
In caso di infrazioni al regolamento l’ente gestore si avvale del diritto di sospendere in maniera temporanea o definitiva l’account dell’utente e di conseguenza la possibilità di pescare nella Z.R.S..
Confini

La Z.R.S. è delimitata a monte dal ponte di Castelmaggiore e a valle dal ponte di Ferro situato al di sotto del ponte di via Roma. A sua volta questa zona è suddivisa in 2 parti:

a) ZONA NO KILL che si estende dal ponte di Castelmaggiore fino al ponte situato in località Pontegrande, evidenziata mediante adeguata palinatura di confine recante la dicitura " ZONA DI PESCA A REGOLAMENTO SPECIFICO PESCA CONSENTITA AI SOLI AUTORIZZATI. TRATTO NO KILL "

b) ZONA REGOLAMENTATA che si estende dal ponte situato in località Pontegrande , fino al ponte di Ferro situato al di sotto del ponte di via Roma , evidenziata mediante adeguata palinatura di confine recante la dicitura "ZONA A REGOLAMENTO SPECIFICO. PESCA CONSENTITA AI SOLI AUTORIZZATI".

Si ricorda inoltre che nel ramo del Torrente Zambra proveniente da Montemagno, la pesca rimane regolamentata dalla legge regionale attualmente vigente per le acque a salmonidi.

Si ricorda inoltre che nel ramo del Torrente Zambra proveniente da Montemagno, la pesca rimane regolamentata dalla legge regionale attualmente vigente per le acque a salmonidi.

Calendario

La pesca è vietata dal lunedì successivo alla prima domenica di ottobre, fino al sabato antecedente l’ultima domenica di febbraio e può essere esercitata nei giorni di giovedì, sabato e domenica.

Orario

L’orario di pesca giornaliero va dall’alba al tramonto.

 

Prescrizioni

ZONA NO KILL

  • E’ consentito l’esercizio della pesca unicamente con le esche artificiali, corredate di uno o più ami anche multipli, senza ardiglione o con ardiglione schiacciato.
  • Il pesce catturato deve essere reimmesso immediatamente in acqua.
  • E’ vietato detenere qualsiasi specie di pesce, comprese le trote catturate nella Z.R.S. a valle e l’utilizzo del guadino anche come mezzo ausiliario per il recupero del pesce.
  • La manipolazione del pesce deve essere effettuata a mani bagnate adottando le opportune cautele.

ZONA A REGOLAMENTO SPECIFICO

  • E’ consentito l’esercizio della pesca con qualunque esca consentita dalla legge regionale sulla pesca nelle acque classificate a salmonidi, purchè munita di uno o più ami, anche multipli, senza ardiglione o con ardiglione schiacciato.
  • Per ogni giornata di pesca possono essere trattenuti al massimo 3 capi della sola specie trota fario di misura superiore ai 25 cm. Oltre tale numero le trote catturate vanno manipolate a mani bagnate e reimmesse immediatamente in acqua, adottando le opportune cautele durante la slamatura.
  • Il numero massimo di pescatori ammessi per ogni giornata di pesca è di 5.
  • E’ data facoltà al soggetto gestore di aumentare, diminuire o sospendere il numero dei permessi giornalieri rilasciabili, dandone preventiva comunicazione su questo sito.

Per eventuali sanzionamenti vige la Legge Regionale 7/2005.

torna su